stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Pramollo
Stai navigando in : Le News
Residenzialità in Montagna - Bando Regione Piemonte a favore delle Prime Case all'interno dei Comuni sotto i 5.000 Abitanti

Si rende noto che nella giornata di oggi 01.09.2021, la Regione Piemonte ha divulgato l'apertura di un Bando per il Contributo a favore delle Persone Fisiche che intendono acquistare la prima casa all'interno dei Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 Abitanti e che lì vogliono trasferire quindi la propria residenza per un importo minimo di € 10.000,00 e massimo di € 40.000,00.

Possono partecipare al Bando le persone in possesso di questi requisiti:
  1. Possedere la Cittadinanza Italiana o di altro Stato dell'Unione Europea;
  2. Essere Maggiorenne e non essere nato prima del 1955;
  3. Essere residente in un comune italiano non montano, come da elenco di cui all'Allegato A;
  4. Non avere ricevuto in precedenza alcun contributo pubblico per l'acquisto di un'abitazione.
Le domande andranno presentate dal 02.11.2021 al 15.12.2021 attraverso la piattaforma informatica dedicata di cui si provvederà a mettere apposito link qui sotto in allegato appena sarà resa disponibile dalla Regione Piemonte.
La persona interessata dovrà dichiarare queste informazioni all'interno della procedura:
  • Dati e riferimenti anagrafici, sia del beneficiario che del proprio nucleo familiare;
  • Localizzazione dell'immobile e delle relative pertinenze, con gli specifici riferimenti catastali e la descrizione dell'intervento proposto, nonché l'importo preventivato dell'investimento;
  • Indirizzo PEC a cui ricevere le comunicazioni automatiche della piattaforma;
  • Possesso dei requisiti soggettivi (v. elenco sopra citato)
  • Elementi necessari per l'attribuzione dei punteggi;
  • Assunzione degli impegni ad adempiere a tutti gli obblighi previsti dal Bando e ad assicurare la quota di cofinanziamento all'intervento;
  • Riferimenti comprovanti l'avvenuto pagamento dell'Imposta di Bollo di € 16,00 in formato digitale ovvero tradizionale, provvedendo ad indicarne il numero identificativo e la data di emissione, nonché dichiarando di averla annullata e di conservarla in originale per eventuali controlli
Inoltre il Beneficiario dovrà allegare in scansioni separate una serie di documenti necessari per comprovare le suddette dichiarazioni.

Nel casi di contributo all'acquisto, l'atto di compravendita dovrà essere stipulato entro 6 mesi dalla data di approvazione della graduatoria, pena la decadenza del contributo. In caso di contributo relativo al recupero del patrimonio esistente, i lavori dovranno essere ultimati entro 18 mesi dalla data di approvazione della graduatoria.

Entro 3 mesi dalla conclusione dell'intervento, il beneficiario dovrà presentare sull'applicativo la rendicontazione delle spese effettivamente sostenute allegando alle dichiarazioni documenti atti a dimostrare l'effettiva conclusione dell'intervento e l'avvenuto pagamento.

Inoltre il Beneficiario deve impegnarsi a mantenere la destinazione e l'utilizzo dell'immobile oggetto di contributo a prima abitazione per almeno 10 anni a decorrere dalla data di richiesta di erogazione del contributo.

L'entità massima del Contributo erogabile è inoltre:
  • In caso di Acquisto, non superiore al 50% del totale delle spese sostenute per i costi connessi all'acquisto dell'immobile, come definito al Paragrafo 3, punto 1 del Bando;
  • In caso di Recupero di Immobile già di proprietà, non superiore al 50% dell'importo dei lavori, come definito al Paragrafo 3, punto 1 del Bando.
  • In caso di Acquisto e contestuale Recupero di Immobile, restano validi sia i limiti minimo e massimo del contributo erogabile sia le percentuali massime di cui a precedenti punti.
Il Contributo di cui al presente Bando è cumulabile, nel rispetto dei limiti previsti da ciascuna normativa di riferimento, con altri contributi, incentivi, agevolazioni di qualsiasi natura e comunque denominati, per lo stesso intervento, nella misura massima delle percentuali di cui al Paragrafo 6 (ad esclusione di interventi per i quali è stato richiesto il c.d. "Superbonus 110%").

La Graduatoria è definita in ordine di punteggio, legato a Localizzazione Geografica, Attività lavorativa, Situazione del Nucleo Familiare, Tipologia d'intervento di recupero.

Si allegano qui sotto:
  • Bando;
  • Allegato A: Elenco dei Comuni di Provenienza;
  • Allegato B: Elenco dei Comuni Ammissibili con meno di 5.000 Abitanti
  • Link alla pagina informativa della Regione Piemonte

Bando di Contributo
Allegato A - Comuni di Provenienza
Allegato B - Comuni di Destinazione
Comune di Pramollo - Borgata Lussie, 1 - 10065 Pramollo (TO)
  Tel: 0121.58619   Fax: 0121.58619
  Codice Fiscale: 01717670010   Partita IVA: 01717670010
  P.E.C.: pramollo@cert.ruparpiemonte.it   Email: pramollo@ruparpiemonte.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.