Bandi, Appalti e Concorsi

Contributi e sostegni alle famiglie

AGEVOLAZIONI COMUNALI E SCOLASTICHE


Contributi per il sostegno alla locazione

VISUALIZZA


Estate Ragazzi

Sono previste due settimane di attività per ragazzi nel mese di agosto. Per maggiori informazioni contattare gli Uffici Comunali

 

 

 

 


Fornitura gratuita o semi gratuita dei libri di testo

In riferimento alle Leggi n. 448 del 23 dicembre 1998 e n. 488 del 23 dicembre 1999 possono accedere al beneficio della fornitura gratuita totale o parziale dei libri di testo gli alunni che adempiono l'obbligo scolastico e che presentano un I.S.E.E. non superiore ad un certo limite stabilito annualmente.
Il modulo per la dichiarazione sostitutiva unica è disponibile presso il sito dell'INPS oppure presso l'Ufficio Segreteria del Comune.

 

 


Richieste di esenzione dal pagamento del ticket sanitario

  VISUALIZZA

 

 


Accoglimento richieste per assegni nucleo familiare e assegno di maternità

L'assegno di maternità dei Comuni (art. 66 L. 448/98), spetta per ogni figlio nato alle donne che non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità (indennità o altri trattamenti economici a carico dei datori di lavoro privati o pubblici), o che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto all'importo dell'assegno (in tal caso l'assegno spetta per la quota differenziale).

Alle medesime condizioni, il beneficio viene anche concesso per ogni minore in adozione o affidamento preadottivo purchè il minore non abbia superato i 6 anni d'età al momento dell'adozione o dell'affidamento (ovvero la maggiore età in caso di adozioni o affidamenti internazionali). Il minore in adozione o in affidamento preadottivo deve essere regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato.

Per ottenere l'assegno il reddito e il patrimonio del nucleo familiare della madre non deve superare il valore dell'indicatore della situazione economica ISE  vigente alla nascita del figlio.

La domanda va presentata al Comune di residenza della madre entro il termine di sei mesi dalla nascita del figlio.

L'erogazione dell'assegno avviene entro 45 giorni da quando l'Inps riceve i dati trasmessi dal Comune.

Per richiedere l'assegno occore presentare domanda sull'apposito modulo allegando la dichiarazione sostitutiva unica Ise

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell'Inps

 

L'assegno (art. 65 L. 448/98), è previsto per i nuclei familiari con almeno tre figli minori e che dispongono di patrimoni e redditi limitati (non superiori al valore ISE previsto per l'assegno).

La domanda dev'essere presentata al Comune di residenza entro il termine perentorio del 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale viene richiesto l'assegno.

L'assegno viene erogato per il numero di mesi in cui sono stati effettivamente presenti i tre minori e fino ad un periodo massimo di dodici mesi e tredici mensilità.

L'Inps paga gli assegni (con le modalità indicate dal richiedente) con cadenza semestrale posticipata: pertanto saranno erogati due assegni, ciascuno con l'importo totale dovuto nel semestre precedente.

E' possibile cumulare l'assegno con analoghe provvidenze erogate dagli enti locali e dall'Inps, come l'assegno di maternità.

Per richiedere l'assegno occorre presentare l'apposita domanda allegando la dichiarazione sostitutiva unica Ise.

 

Traduttore automatico

Italian English French

La bussola della Trasparenza

bussola-report

 

Calcolo IMU

calcoloiuc2016

Gallerie Fotografiche

Link utili

Accessibilità

Valid XHTML 1.0 Transitional

 

CSS Valido!

Area Riservata