Bandi, Appalti e Concorsi

Anagrafe

ANAGRAFE

ORARI DI APERTURA

Dal lunedì al giovedì dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 16:00; il venerdì dalle 10:00 alle 12:00.


 ANPR

ANAGRAFE NAZIONALE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE

Si comunica che in data 07/02/2018 il Comune di Pramollo è subentrato all'ANPR, l'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Con l'ANPR si realizza un'unica banca dati con le informazioni anagrafiche della popolazione residente a cui faranno riferimento non solo i Comuni, ma l'intera Pubblica Amministrazione e tutti coloro che sono interessati ai dati anagrafici, in particolare i gestori di pubblici servizi.

Al progetto partecipano: il Ministero dell'Interno, AgID, Istat, Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) in rappresentanza dei Comuni, Centro Interregionale per i Sistemi informatici, geografici e statistici (Cisis) per le Regioni, Sogei in qualità di partner tecnologico.

Sono coinvolti nel progetto: le associazioni di categoria dei fornitori ICT di servizi demografici, l'Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile ed Anagrafe (Anusca), le P.A. maggiormente interessate a fruire dei dati contenuti in ANPR (come l'Agenzia delle Entrate, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l'INPS, l'INAIL, la Motorizzazione Civile).

L'ANPR assicurerà ai Comuni un sistema di controllo, gestione ed interscambio, puntuale e massivo, di dati, servizi e transazioni necessario ai sistemi locali per lo svolgimento delle funzioni istituzionali di competenza comunale.

_________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

carta didentità elettronica

 

CIE

Carta d'identità elettronica

Il Comune di Pramollo ha iniziato ad emettere la CIE, la carta d'identità elettronica; pertanto, non sarà più emessa la  carta d'identità in formato cartaceo salvo nei casi di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche.

Si fa presente che gli uffici comunali svolgono la fase istruttoria finalizzata all'emissione della CIE, la quale sarà emessa ed inviata dall'Istiututo Poligrafico e Zecca dello Stato entro 6 giorni lavorativi dalla data della fase istruttoria.

Le carte d'identità in formato cartaceo rilasciate fino all'emissione della CIE rimangono valide fino alla loro scadenza.

Richiesta di rilascio della CIE

La CIE può essere richiesta solo su appuntamento telefonando al n° 0121.58619  oppure inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

indicando un recapito telefonico per poter essere ricontattati.

Il cittadino dovrà portare:

1. la carta d'identità scaduta o in scadenza, oppure deteriorata,

2. in caso di smarrimento/furto l'originale della denuncia resa presso il Comando dei Carabinieri,

3. codice fiscale/tessera sanitaria,

4. una fototessera recente, a colori, con sfondo bianco

Nel caso il cittadino non sia munito di documento identificativo, dovrà presentarsi allo sportello con due testimoni muniti di validi documenti di riconoscimento.

Al termine dell'istruttoria della pratica presso gli uffici comunali, al cittadino verrà rilasciata una ricevuta contenente il riepilogo dei dati e la prima parte dei codici PIN e PUK utili per i servizi ad accesso tramite identità digitale (SPID). La restante parte dei codici sarà contenuta unitamente al supporto magnetico nella raccomandata spedita a cura dell'Istituto Poligrafico.

Per i cittadini stranieri nel caso di primo rilascio occorre anche avere il passaporto o per i cittadini UE la carta d'identità del Paese di provenienza.

Per i minorenni, oltre alla presenza del minore a partire dai 12 anni, è necessaria la presenza di entrambi i genitori per rendere il documento valido per l'espatrio, oppure la presenza di un genitore munito della dichiarazione di consenso all'espatrio del minore compilata dall'altro genitore che non può presentarsi allo sportello.

Modello assenso genitore

Per il rilascio della CIE verranno rilevate le impronte digitali.

Nella fase di istruttoria la procedura prevede l'espressione della volontà del cittadino in merito alla donazione degli organi/tessuti dopo la morte a scopo di trapianto. Si precisa che il cittadino ha tre opzioni:

esprimere consenso in merito alla donazione di organi e tessuti

esprimere diniego in merito alla donazione di organi e tessuti

non esprimersi in merito.

 

Costi, tempistiche e scadenza

Il costo per il rilascio della CIE è di euro 22,00: è previsto solo il pagamento in contanti presso gli uffici comunali.

In caso di emissione di duplicato il costo è di euro 27,00.

La carta d'identità non viene rilasciata subito presso gli uffici comunali. Il Comune accoglie la richiesta, verifica la legittimità ed inserisce i dati, la foto, la firma e le impronte digitali nel circuito informatico ministeriale. La stampa della CIE avverrà poi a cura dell'Istituto Poligrafico dello Stato che si occuperà dell'invio della CIE a mezzo di raccomandata all'indirizzo indicato nella fase di richiesta entro 6 giorni lavorativi dalla data di richiesta presso gli uffici comunali.

Il documento ha una durata che varia a seconda dell'età del richiedente:

- 3 anni di validità per i minori di 3 annii,

- 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e 1 18 anni,

- 10 anni  per i maggiorenni.

Per ulteriori informazioni, contattare gli uffici comunali al n° 0121.58619.

 

 

 

 

 

 

Rilascio Carta di Identità

a) Per il rilascio della Carta d'Identità occorre presentarsi muniti della carta scaduta e di tre fotografie recenti e uguali, per gli stranieri occorre

caridentita

presentare anche il permesso di soggiorno in originale;
b) In caso di smarrimento o furto della Carta d'Identità occorre presentarsi già muniti della denuncia di smarrimento o furto;
c) Il costo della Carta d'Identità è di Euro 5,42 .

d) E' possibile rilasciare la carta d'identità ai minori. La validità temporale della carta d'identità  rilasciata ai minori varia a seconda dell'età del minore:

minori di anni 3 -  validità triennale

dai 3 ai 18 anni - validità quinquennale

maggiori di anni 18 - validità decennale.

Documentazione da presentare: n. 3 fototessere a colori, recenti ed uguali tra di loro.

Dichiarazione di accompagno per minori di anni 14

Ogni volta che un minore degli anni 14 viaggia all'estero, ovvero fuori dal territorio nazionale, non accompagnato da uno dei genitori o da chi ne fa le veci, necessita di una dichiarazione di accompagno in cui deve essere riportato il nome della persona o dell'ente cui il minore viene affidato, sottoscritta da chi esercita sul minore la potestà e vistata dalla Questura di Torino.

Pertanto ogni volta che il minore di anni 14 si dovrà recare all'estero con un accompagnatore diverso dai genitori sarà necessario, da parte di questi ultimi, recarsi presso la Questura di Torino muniti di una fotografia del minore per sottoscrivere la dichiarazione di accompagno che resterà agli atti della Questura la quale provvederà a rilasciare un modello unificato che l'accompagnatore presenterà alla frontiera insieme al passaporto o alla carta d'identita' del minore in corso di validità (a seconda dello stato estero in cui il minore si reca).

 Scarica il modulo

Scarica il modulo 1


Informazioni sul rilascio del passaporto validità di 10 anni
(art. 24 della Legge 16.01.2003, n. 16)

Tramite l'Ufficio Comunale - Anagrafe - è possibile presentare, direttamente via web, la domanda per ottenere il passaporto elettronico prenotando contestualmente l'appuntamento presso l'Ufficio Passaporti della Questura o presso i Commissariati Sezionali e Distaccati,  per l'acquisizione delle impronte digitali, nel giorno e nell'ora desiderati. A registrazione avvenuta il Comune provvederà a rilasciare all'interessato la ricevuta di avvenuta registrazione, e quindi della prenotazione.

Presso l'Ufficio Comunale - Anagrafe - è altrimenti possibile ritirare il modulo di domanda da presentare direttamente presso il Commissariato di P.S. di competenza territoriale.

 Presso l'Ufficio Passaporti della Questura bisognerà recarsi muniti di:

  • Modulo di domanda;
  • 2 fotografie (frontali, sfondo chiaro) formato tessera 35 mm x 45 mm;
  • una marca per concessioni governative "Uso Passaporto" da Euro 40,29;
  • ricevuta di versamento di Euro 42,50 sul c/c postale n. 67422808 intestato a Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro con causale "Importo per il rilascio del passaporto elettronico";
  • Per il richiedente che abbia figli minori di 18 anni, l'altro genitore dovrà necessariamente compilare l'atto di assenso (da compilare la parte interessata all'interno della domanda). Entrambi i genitori dovranno allegare le copie delle proprie carte d'identità. In mancanza di tale assenso, è richiesto il Nulla Osta del Giudice Tutelare;
  • Per i passaporti dei Minori, compilare la domanda con i dati del minore, allegare sempre le copie dei documenti d'identità dei genitori. Portare il minore che abbia compiuto i dodici (12) anni di età. Allegare le fotocopie dei documenti di eventuali terzi accompagnatori fino al quattordicesimo (14) anno di età del minore. PORTARE A SEGUITO IL MINORE;

N. B.: La validità dei passaporti dei minori da 0 a 3 anni sarà di 3 anni mentre per i minori da 4 a 18 anni sarà di 5 anni.

  • il passaporto già in possesso;
  • in caso di smarrimento o furto del passaporto, allegate anche l'attestazione di denuncia.

Scarica il modulo

Informativa dati

passaporto

Rilascio passaporto per figli minori

si informa che il ministero degli affari esteri ha comunicato che a partire dal 26 giugno 2012 i minori potranno viaggiare nei paesi ove e’ prevista l’esibizione del passaporto solo se muniti di documento di viaggio individuale.

pertanto, l’iscrizione  di figli minori sul passaporto dei genitori non sara’ piu’ valida. i minori dovranno essere muniti di un proprio idoneo documento di viaggio.

gli uffici comunali rimangono a disposizione per eventuali ulteriori informazioni.

Certificazioni Anagrafiche

a) Dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà;
b) Le suddette certificazioni hanno validità di 6 mesi - trascorso tale termine possono essere comunque esibite ad uffici pubblici qualora l'interessato dichiari in calce al documento che lo stesso non ha subito variazioni.

c) La legge n. 183/2011, art. 15, comma 1 stabilisce che  “le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. “ Di conseguenza gli uffici comunali non  potranno rilasciare certificazioni  nel caso in cui queste debbano essere consegnate ad altri enti pubblici o a gestori di pubblici servizi. In tal caso i cittadini utilizzeranno l’autocertificazione o la dichiarazione sostitutiva di notorietà.

Si ricorda che le certificazioni anagrafiche  scontano l’imposta di bollo (attualmente di euro 16,00) a meno che siano rilasciate per un numero limitato di casi per i quali è prevista l’esenzione dell’imposta di bollo.

Le certificazioni di stato civile (certificazioni di nascita, matrimonio e morte) sono rilasciate  in carta libera ai sensi dell'art. 7 comma 5 Legge 29/12/1990 n. 405.

modello autocertificazione

modello autocertificazione copia conforme

dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

 

Decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5,

convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35 –

casetta 

“Cambio di residenza in tempo reale”.
 
 
 
 
 
 

I commi 1 e 2 dell’art. 5 della legge sopraindicata riguardano la possibilità di effettuare le dichiarazioni anagrafiche di cui all’art. 13, c. 1, lett. a), b) e c) del regolamento anagrafico attraverso la compilazione di moduli conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell’Interno, che sarà possibile inoltrare al comune competente con le modalità di cui all’art. 38 del D.P.R. n. 445/2000.

I cittadini potranno, quindi, presentare le dichiarazioni anagrafiche non soltanto attraverso lo sportello comunale, ma anche per raccomandata, per fax e per via telematica. Quest’ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:

  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  2. che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della Carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

In riferimento a quanto sopra indicato,  si comunicano gli indirizzi a cui inviare le dichiarazioni:

 
Indirizzo postale:
Comune di Pramollo - Servizi Demografici - Borgata Lussie n. 110065 Pramollo (TO)
 
 Indirizzi posta ettronica
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Numero di fax  0121/58619

 modello dichiarazione cambio di residenza (aggiornato Legge 23 maggio 2014, n. 80)

modello dichiarazione cancellazione per estero

Traduttore automatico

Italian English French

La bussola della Trasparenza

bussola-report

 

Calcolo IMU

calcoloiuc2016

Gallerie Fotografiche

Link utili

Accessibilità

Valid XHTML 1.0 Transitional

 

CSS Valido!

Area Riservata